Martedì 13 Novembre 2012, in Piazza del Popolo 30 a Ravenna, nelle vetrine ex Bubani del “Private Banking” della Cassa di Risparmio di Ravenna SpA, il Liceo Artistico “Nervi-Severini” di Ravenna, in collaborazione con il Sindacato Panificatori Confcommercio Ravenna e l’Associazione Linea Rosa, ha presentato la Mostra “La Bela Bambuzèna”, la raccolta di “Caterine” e “Galletti” di biscotto ricoperti di cioccolato e ornati di colorati “bìlìn” che ogni anno i forni ravennati realizzano per la festività di S. Caterina. A Ravenna si racconta che quest’usanza, tipica tradizione solo ravennate, derivi da una storiella ricorrente che narra di un amore contrastato fra una giovane sartina e un pasticcere, il quale, non potendola incontrare, le inviò il suo messaggio d’amore facendole pervenire la “caterina” che le aveva preparato. Si è tramandata così l’antica usanza di donare il galletto ai bimbi e la bambolina alle bimbe, simboli di vita e prosperità. Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto è patrona delle fanciulle da marito, delle sartine, delle partorienti, dell’università e degli studenti per la sua leggendaria sapienza. Oggi rivive nella nostra città lo spirito del passato, riaccendendo l’entusiasmo contemporaneo con le estrose rinterpretazioni iconiche dei biscotti nel pop food design dei fornai artigiani ravennati e nelle ricerche degli studenti del Liceo Artistico “Nervi-Severini” che, insieme ai loro insegnanti, hanno allestito la 2° edizione della mostra “La bela bambuzèna” e curato il progetto della pubblicazione. L’evento, visibile al pubblico fino al 27 novembre 2012, si è potuto concretizzare grazie alla disponibilità e collaborazione della Cassa di Risparmio di Ravenna SpA e alla sinergia tra gli allievi e i Docenti del Liceo, Giulia Ravaglia, Marta Salvatori, Gian Luigi Neri, Giada Lombardini del Biennio Comune Sede Severini, Ilenia Di Pietro della Classe III F e altri allievi del Corso di Mosaico, Giulia Fusillo della Classe V C del Corso di Grafica e Dana Baes, Veronica Boulus, Carletta Bucataru, Jacopo De Cristoforo, Chiara Fabbri, Nadia Forgione, Estelle Finessi, Francesca Palmarini, Sara Pasini della Classe 3 A, Glenda Baruzzi, Chiara Errani, Giorgia Fenati, Annalisa Leonetti, Elena Montanari, Elisabetta Palumbo della Classe V A, Giulia Pesce, Valentina Bellarmino della Classe VB del Corso di Architettura coadiuvati dagli insegnanti Elena Pagani, Silvia Colizzi, Cinzia Valletta, Cristina Gastaldello, Stefania De Palma e Enrico Roda. Il 25 novembre è anche la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, approvata con la risoluzione 53/134 del 17 dicembre 1999, dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Dirigente Scolastico Marcello Landi

Si ringraziano i forni:

Forno Camprincoli di S. Camprincoli, Panetteria Rita di R. Da Ros, Forno S. Rocco di M. Fucci, Pane, burro e fantasia di C. Landi, Ori di Pane e Dolci di M. Rivola, I Nonni di G. Verlicchi, Antico Porto di F.lli Raffoni, La Coccinella di Antonioli e Ceccolini, DolceSalato di M. Cianci & C, La Coccinella di G. Ceccolini e C., La Ravegnana di Vincenzi & Scarpi, Forno Missiroli di G. Missiroli & C., Nonna Iride di Bendazzi e Argnani, Pane e companatico di N. Valbruccioli

Foto Giampiero Corelli