CONCORSO IL CORPO LA MENTE LO SPIRITO integrazioni artistiche per MOSAICI IN MOVIMENTO – 3° edizione – 22 Maggio 2012
PREMIO VIDEOMOSAICO E POETICHE MUSIVE & PERFORMATIVE 
in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, ufficio Sport, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado per promuovere una didattica olistica, Didattica Musiva, il cui fine sia lo sviluppo armonico della persona nel rispetto di Sé e dell’Altro. Mira ad individuare le potenzialità di ciascuno e incoraggiare  il lavoro di squadra. Promuove una didattica integrata, pluridisciplinare, articolata su un obiettivo educativo trasversale, il cui fine sia sviluppare competenze cognitive, affettivo-relazionali e di collaborazione, espresse in una sintesi performativa in cui il Corpo diviene il veicolo attraverso il quale comunicare gli apprendimenti: “Il Corpo entra in altri Saperi!”. Promuove il confronto ed il dialogo educativo-formativo tra i vari ordini scolastici ed il territorio.
Il 22 maggio, alle ore 10.15, al Teatro Rasi di Ravenna, si sono presentati i lavori conclusivi della terza edizione del concorso “IL CORPO, LA MENTE, LA SPIRITO…integrazioni artistiche per MOSAICI IN MOVIMENTO”, premio Videomosaico e Poetiche Musive rivolto alle scuole di ogni ordine e grado. Alunni/e, dai piccolissimi della scuola dell’infanzia a quelli della scuola superiore, quest’anno anche con una sperimentazione presso l’Accademia di Belle Arti di Ravenna,  attraverso la Musica, la Poesia, la Danza, la Recitazione, rappresenteranno la sintesi di un lavoro pluridisciplinare in performances e video. L’arte, in particolare la metafora di riunificazione delle parti in un’Opera Unitaria intrinseca al mosaico, rappresenta le trait d’union per promuovere una didattica integrata, ma soprattutto integrante fra le molteplici realtà che caratterizzano la scuola. La professoressa Silvia Colizzi, docente presso il Liceo Artistico Nervi-Severini, coordinatrice del progetto, sottolinea l’importanza di queste iniziative ed esperienze nei percorsi di integrazione ed inclusione dei “Diversabili”, cioè di Ciascuno e di Tutti, uniche nel panorama europeo. Ha presentato l’efficacia di queste esperienze, nella formazione della personalità, alla conferenza internazionale “Free verse and Free Dance: Embodied Sense in Motion”  presso l’Università di Stato di Mosca, nell’ottobre 2010, ad Alessandria (Piemonte) nel giugno 2011 e all’inizio del corrente anno scolastico alla conferenza “Mosaico ed Architetture Interiori” nell’ambito del Festiva Internazionale del Mosaico a Ravenna: l’Italia, dal punto di vista normativo e pedagogico, è un esempio di emancipazione sul piano internazionale. Da oltre 30 anni, grazie ad una scelta di civiltà del parlamento italiano, si è determinata la crescita di sensibilità e passione in tanti studenti ed insegnanti. Si è avuto parallelamente un incremento delle competenze professionali del corpo docenti che hanno qualificato la scuola pubblica con innovazioni tecnologiche, didattiche e metodologiche. Un percorso che ha sollecitato il processo educativo, oltre che formativo, contribuendo a sviluppare l’idea dell’importanza del senso di appartenenza di ciascun individuo nel tessuto sociale, “Mosaico Sociale”, perché “tutti siamo necessari” ed abbiamo un potenziale da esprimere: la metafora della Squadra e del Mosaico divengono emblematiche per ricercare nelle “Diversità” la collaborazione e l’armonia.
Nasce così l’idea di una didattica olistica, la DIDATTICA MUSIVA, che la docente rinvia all’idea delle intelligenze multiple, Muse ispiratrici, ed al processo di costruzione del Mosaico, in questo caso quello identitario, quello che si cela in ciascuno di noi. Il cognitivo, l’emotivo ed il corporeo, integrati tra loro sviluppano benessere, condizione ideale anche per un apprendimento di qualità, condizione necessaria per creare climi formativi propositivi e partecipati. Stimolare la curiosità genera entusiasmo e collaborazione, aspetti essenziali per la riuscita del processo di insegnamento-apprendimento, individuale e di gruppo, del quale i docenti ne divengono  i mediatori ed in particolare il docente specializzato “sul sostegno” quale garante per l’integrazione di ciascuno e di tutti.
“Dove, se non da Ravenna,  rilanciare una rinnovata sfida, in cui l’Arte, nello specifico il Mosaico, divengono lo strumento di quella “Musica e bellezza interiore” capace di trasformare ogni apparente realtà nella più naturale e semplice spontaneità che sa, dall’Arte del Saper Vivere, costruire luminosi “Mosaici Viventi in Movimento!”” 
Responsabile: prof. Silvia Colizzi

“Una grande Kermesse quella che si è svolta martedì 22 maggio 2012 sul palcoscenico del Teatro Rasi a Ravenna, una dimostrazione d’intensa gioia di vivere che gli allievi di molte scuole di Ravenna di diverso ordine e grado, hanno manifestato con canti, balli e performances riassumendo tutte le esperienze del loro percorso di vita nella scuola all’insegna dell’integrazione con i loro compagni diversamente abili. Tutti gli interventi, coordianti con cura e professionalità dalla Prof. Silvia Colizzi, docente di sostegno del Liceo Artistico “Nervi-Severini”, sono il risultato di un lavoro interdisciplinare che ha visto il coinvolgimento di tutto il personale della scuola. Questa Manifestazione, come poche in Italia, esalta il valore della differenza e fa capire come si possa incedere brillantemente facendo piccoli passi da gigante, la prova di una cultura paziente prodotta con molto altruismo.
In questo particolare momento, in cui esistono altre realtà molto meno favorite dalla sorte, ci riteniamo fortunati per essere qui a festeggiare la vita e dedichiamo questo spettacolo a Melissa che meritava di vivere la sua vita.”
Dirigente Scolastico Marcello Landi
[nggallery id=44]
Concorso Corpo, Mente, Spirito….Edizione 2010 Ravenna24Ore
Concorso Corpo, Mente, Spirito….Edizione 2011 Ravenna WEBTV
Concorso Corpo, Mente, Spirito….Edizione 2012 Ravenna WEBTV