Feste e tradizioni dal Mondo – Il Valore della Differenza

 …..”non c’è montagna più alta di quella che non scalerò, non c’è scommessa più persa di quella che non giocherò… ora!”  Jovanotti

La rinascita può partire solo dalla scuola. Niente cultura, niente sviluppo.

VENERDI’ 18 MAGGIO presso la ROCCA BRANCALEONE dalle ore 11,00 alle ore 16,00 circa, si è svolta la Festa delle Feste – Feste e tradizioni dal Mondo. Il valore della differenza.

Alla manifestazione, ideata e realizzata due anni fa dall’Istituto “Olivetti-Callegari”, ha partecipato la maggior parte degli Istituti Superiori di Ravenna: l’Istituto “Olivetti-Callegari”, il Liceo Artistico “Nervi-Severini”,  l’Istituto Tecnico Ginanni, il Liceo Classico e l’Istituto Alberghiero di Cervia.

L’iniziativa è nata con lo scopo di condividere esperienze, emozioni, sentimenti legati al vissuto di tutti noi  migranti nello spazio e nel tempo, un’opportunità di crescita civile nei valori costituzionali e nell’ottica di un principio fondante come la  solidarietà indispensabile in una società multiculturale come la nostra.

I Docenti coinvolti hanno promosso questa iniziativa per incoraggiare la  riflessione  sulla diversità culturale, sulla biodiversità, sul pluralismo, come rispetto delle diverse opinioni, mostrando esplicitamente la diversità come una ricchezza che contribuisce a creare gli anticorpi necessari contro ogni forma di discriminazione.

La realizzazione di una Festa come quella di Fine Anno Scolastico, molto sentita dai ragazzi di tutte le scuole, può essere utile per ri-conoscersi e diventare amici innanzitutto nell’ascolto, elemento essenziale dell’umanizzazione e per focalizzare le energie degli allievi di tutte le scuole Superiori di Ravenna per la realizzazione di un’unica Festa di Fine Anno nei giardini urbani della Rocca Brancaleone.

La scelta del luogo dove svolgere la Festa deriva da una riflessione sull’utilizzo degli spazi pubblici da parte dei gruppi di giovani che si trovano spesso relegati in spazi anonimi e spersonalizzati, privi di contatto con la natura; ci piace pensare che La Rocca Brancaleone, ultimamente oggetto di attenzioni per quanto concerne il suo stato di degrado, grazie alla nostra Festa possa, in qualche modo, essere compreso nel pieno del suo valore e della sua bellezza dai giovani della nostra città.

Per l’organizzazione della Manifestazione si è creato un Comitato formato da docenti e allievi referenti di ogni scuola coinvolta che ha curato la programmazione dell’evento prevedendo anche uno staff, formato da allievi provenienti da ogni scuola partecipante, che curi le attività di accoglienza, sicurezza e salvaguardia dell’ambiente.L’evento si svolge per quasi tutta la giornata con una gestione dei luoghi e dei tempi che permetta di apprezzare al meglio lo spazio a disposizione.

Dalle ore 11.00, con un’overture della macchina a pedali realizzata dagli allievi dell’Istituto “Callegari” e un breve intervento dell’educatore Michele Dotti, si susseguiranno dapprima gli interventi culturali che, attraverso danze interculturali, coreografie e sfilate di abiti etnici, sfoceranno nella musica dal vivo e DJ Set.

Contemporaneamente si potranno ammirare postazioni interculturali ed esposizioni di grafica e scultura oppure ci si potrà far coinvolgere in attività di Writer e Tatuaggi all’Hennè, nonche ristorarsi al fornitissimo Rokka Bar.

L’obiettivo da raggiungere è quello di far percepire la Scuola  e le sue attività come dialogo tra le differenze per imparare a conoscersi e diventare amici, comprendendo quanto siano essenziali gli altri alla crescita di ciascuno, e per far sì che questo evento diventi una tappa consueta per tutti gli alunni delle scuole superiori di Ravenna, nessuno escluso,  per divertirsi in modo costruttivo e civile.

L’evento si è potuto realizzare con la collaborazione del Comune e della Provincia di Ravenna e con il contributo di SEAMOND ITALIA.

“Oltre 1500 studenti delle scuole superiori di Ravenna e Cervia. Una grande lezione che gli studenti hanno dato alla città, all’insegna della sua multiculturalità. Performances, writers, musica, giocolieri, sport, tatuaggi all’Hennè, postazioni culturali ed esposizioni. Oltre venti esibizioni di studenti di culture ed etnie diverse in un clima di divertimento civile e consapevole. Una sana risposta di gioia di vivere al clima di recessione a cui la scuola esteticamente risponde. Un grazie ai ragazzi, ai professori, ai collaboratori scolastici e agli Assessori Proni e Bakkali della Provincia e del Comune di Ravenna che ci hanno dato fiducia. La Festa, ideata e realizzata due anni fa dall’Istituto “Olivetti-Callegari”, come una palla di neve continua a crescere e diventa sempre più grande. L’evento di quest’anno ha coinvolto pienamente anche il Liceo Artistico “Nervi-Severini”, il Liceo Classico “Dante Alighieri”, l’Istituto “Ginanni” e l’Istituto Alberghiero di Cervia. L’anno prossimo convinceremo anche i più scettici ad aderire. Una scuola può e deve insegnare anche il FIL (Felicità Interno Lordo). ” Dirigente Scolastico Marcello Landi

Programma della Manifestazione

Ouverture Macchina a Pedali  OLIVETTI – CALLEGARI

MACCHINA A PEDALI – BACIAMI PICCINA

L’esibizione delle danzatrici dell’Istituto “Olivetti” presenta la macchina a pedali “Bacio Perugina” realizzata dall’Istituto Callegari, che ha partecipato alla gara tenutasi a Cotignola sabato scorso conquistando il 16° posto per la velocità e il 6° posto per il look. La coreografia è stata curata da Stefania Mariano.

-INTERVENTO MICHELE DOTTI    Chi è Michele Dotti?

 Inizio Primo Tempo (Teatro N°1) ORE 11.00

OLIVETTI Musica bulgara con cornamuse

CLASSICO Performance Tai ChI

CLASSICO Letture  Canto 26 dell’Inferno

OLIVETTI Canto : I will alwais love you (4 min. e 30)

LICEO ARTISTICO Coro “we are the world”(Ceccarelli)

SFILATA ABITI ETNICI  Maria Scarpone  LICEO ARTISTICO

Inizio Secondo Tempo (Teatro N°2) ORE 12.00

LICEO ARTISTICO Coreografia  classi 5° (Di Maggio)

LICEO ARTISTICO Danza afro-latina (Rita-Edo)

OLIVETTI Coreografie proposte dalle studentesse dell’Istituto OLIVETTI – Welcome to burlesque (2 min.e 42); E.T. di Kati Perry (4 min.); Mix Out in space-Ya bb-Let me think about it ( 4 min.); Women (La coreografia ideata da Stefania Mariano ha come tema centrale la donna, le sue fragilità e la conflittualità con l’universo maschile. Interpreteranno la coreografia le danzatrici del livello avanzato del corso di danza dell’”Istituto Olivetti”); CORSO TUTTI INSIEME Coreografia di Stefania Mariano interpretata da tutti i partecipanti al corso di danza dell’Istituto Olivetti.

OLIVETTI Canzoni dal vivo

CALLEGARI Ballo(polka)Baruzzi Fabio – Ilaria Maccherozzi: Folk show dance (5′ circa)

ALBERGHIERO Da “Giulietta e Romeo” rappresentazione teatrale 30 m

SFILATA ABITI CORSO DI MODA  Pieranna Manara   LICEO ARTISTICO

Inizio Terzo Tempo (Teatro N°2)  ORE 13.30

GINANNI Gruppo canti e suoni dal vivo (20’)

CALLEGARI CantoBaruzzi Fabio -Cavina Roberto : “Parlami di Firenze”(4′ 6”)

CLASSICO Musica dal vivo

LICEO ARTISTICO Musica dal vivo (Taroni – Monaldini – Gregor) 4/5 pezzi

LICEO ARTISTICO Gruppo Alex (1d circa 30 min)

LICEO ARTISTICO Gruppo UNTITLED

CALLEGARI (hip hop)Pregu Andre (2′ 50”)

CALLEGARI Okam

LICEO ARTISTICO DJ set (Sara Dainese)

Inoltre si svolgeranno contemporaneamente agli spettacoli:

 LICEO ARTISTICO Postazione espositiva Corso di Scultura; Postazione espositiva Corso di Grafica; Writer; Tatuaggi all’hennè; Unghie artistiche

 OLIVETTI n°  10 Postazioni culturali – Interno veranda

 GINANNI 2E che realizzerà un filmato per il progetto cui partecipa

 LICEO ARTISTICO  –  CALLEGARI  (alle ore 15 circa)

Partita di Calcetto (terminata Callegari 13 Liceo Artistico O – arbitro prof. Angelo Ghigi Liceo Classico Ravenna)

 
 

Coordinamento generale: Prof. Marianna Improta – Liceo Artistico “Nervi-Severini”

Referenti scuole aderenti:

Prof. Annalisa Zannoni e Federico Cavicchi (IPSIA “C.Callegari”)

Prof. Fabiola Donzella (IPSSCT “A.Olivetti”)

Prof. Angelo Ghigi (Liceo Classico “Dante Alighieri”)

Prof. Serena Saragoni (Istituto Tecnico Commerciale “G.Ginanni”)

Prof. Paola Laghi  (Istituto Alberghiero “P.Artusi” Cervia)

MAPPA