La Classe IV Am con gli insegnanti, il Dirigente del Liceo e i familiari di Franco Cosimo Panini-2

Inaugurato il Mosaico per la Cappella funebre della Famiglia Panini

Martedì 7 maggio 2013 è avvenuta la consegna ufficiale dell’opera in mosaico che l’Istituto d’Arte per il Mosaico – Liceo Artistico “P.L. Nervi – G. Severini” ha realizzato per la Cappella funebre della Famiglia Panini – Spalanzani di Modena. Il mosaico ha richiesto tre anni di lavoro e collaborazione con la Famiglia Panini per la sua progettazione e realizzazione in collaborazione con la numerosa famiglia di Franco Cosimo Panini e dei suoi fratelli.

Franco Cosimo Panini, noto a tutti per l’invenzione delle famose “figurine Panini”, è stato uno degli imprenditori che ha permesso negli Anni ’60 il rilancio economico che ha reso l’Italia famosa nel mondo, per poi dedicarsi alla realizzazione di una delle più prestigiose Case Editrici d’Arte come la Franco Cosimo Panini Editore che tuttora produce libri d’arte unici come eccellenza sul piano editoriale mondiale.
La cerimonia ufficiale di consegna dell’opera, che ha visto coinvolti gli alunni della Classe IV Am dell’Istituto d’Arte per il Mosaico di Ravenna, il Preside, i Professori, l’Assistente Tecnico della scuola e le Autorità, si è svolta nel cimitero di Maranello, alla presenza dei figli di Franco Cosimo Panini, dei nipoti, della moglie Signora Emilia Spalanzani Panini, del fratello Umberto Panini e del Sindaco di Maranello Architetto Lucia Bursi. Il Mosaico, delle dimensioni di cm 350 x cm 150, era stato precedentemente collocato nella Cappella del Cimitero di Maranello dagli stessi alunni coordinati dai loro insegnanti. Il Cimitero di Maranello è ubicato nelle colline circostanti la città, in posizione panoramica e con una singolarità che lo rende unico, il rombo delle prove delle potenti automobili da corsa Dino Ferrari che si ode dal vicino autodromo a guisa di insolita colonna sonora della visita.

Dopo la cerimonia il gruppo, guidato dallo storico dell’arte Rolando Bussi, collaboratore della Casa Editrice Panini, ha visitato il Duomo di Modena e il Museo Ferrari e, in seguito, prima di tornare a Ravenna, su invito di Umberto Panini, la giornata è proseguita con una visita all’Azienda Agricola Hombre (prima Azienda ecosostenibile della nostra regione) per una colazione con i familiari che si è svolta in un contesto unico all’interno del Museo Maserati che Umberto Panini, oggi 82enne, ha realizzato in anni di ricerche costituendo una collezione di Auto d’Epoca Maserati unica al mondo. Nell’occasione, la Famiglia Panini ha fatto dono alla scuola e ai ragazzi di una pubblicazione che documenta con immagini la progettazione e la realizzazione del mosaico in tutte le sue fasi fino alla sua collocazione contenente contributi scritti dei Proff. Gardini, Nittolo e Landi.“

Un Mosaico per la Tomba di Famiglia di Franco Cosimo Panini nel Cimitero di Maranello – Modena

Lunedì 29 Ottobre 2012, alle ore 11.00, nei Laboratori di Mosaico del Liceo Artistico “Nervi-Severini” si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del grande mosaico, progettato e realizzato dagli allievi del Corso di Mosaico con il coordinamento dei docenti Daniela Caravita e Felice Nittolo, che sarà consegnato nei prossimi giorni, in tempo per la  Commemorazione di Tutti i Defunti, alla Famiglia Panini di Modena. Alcuni anni fa la famiglia Franco Cosimo Panini contattò l’Istituto Severini per esprimere la volontà di realizzare un grande mosaico per ricordare la memoria del capostipite della famosa casa editrice di Modena. La direzione, i docenti e gli allievi si sono attivati e dopo alcuni incontri con la famiglia Panini, si è giunti a definire l’idea per cui il miglior modo per trasmettere la memoria del noto editore era quella di adornare la sua tomba con un soggetto storicizzato come l’immagine del Buon Pastore raffigurata nel Mausoleo di Galla Placidia. Per adeguare il soggetto allo spazio a disposizione, un rettangolo verticale di notevoli dimensioni (cm 350×150 circa), gli studenti hanno dovuto riprogettare la composizione del mosaico originale modificando la disposizione dei soggetti e riorganizzando le relazioni spaziali tra i singoli elementi e relative gamme cromatiche.

Per gli studenti, che si sono attivati sviluppando quelle ricerche e competenze necessarie in questi casi, non si trattava più di affrontare la realizzazione di un lavoro individuale, ma era necessario lasciare da parte la logica del singolo per adattarsi al lavoro di gruppo. La classe 3 Am dell’anno scolastico appena trascorso, ha risposto molto bene a queste esigenze e si è attivata con entusiasmo, dapprima alla progettazione, poi alla realizzazione del campionario cromatico, poi nel taglio manuale degli smalti musivi e, successivamente, nella realizzazione vera e propria del manufatto musivo applicando quella tecnica che solo Ravenna sa tramandare tra generazione e generazione.

Il giorno 30 ottobre 2012 il mosaico è stato collocato, con la partecipazione di alcuni studenti, nel cimitero di Maranello dove riposano le spoglie di Franco Cosimo Panini. Nei prossimi mesi la casa editrice, in collaborazione col Liceo “Nervi-Severini”, realizzerà una pubblicazione a documentazione di tutte le fasi esecutive del mosaico, dalla progettazione alla collocazione definitiva nella Cappella della Famiglia Panini-Spallanzani.

[nggallery id=54]

Rassegna Stampa

MARANELLO – L’EDITORE E’ SEPOLTO QUI. L’OPERA D’ARTE AFFIDATA AGLI STUDENTI DI UNA SCUOLA DI RAVENNA

Un mosaico decorerà la tomba di Panini a MARANELLO –

Il Progetto, coordinato dagli insegnanti Daniela Caravita e Felice Nittolo, nasce da un contatto preso da tempo con la famiglia Panini, proprietaria dell’omonima casa editrice, e “prevede la progettazione e realizzazione di un pannello musivo “parietale di cm 180 x cm 352 da inserire in una delle pareti interne della Tomba di Famiglia nel Cimitero di Maranello – Modena.

SARANNO gli studenti dell’istituto d’arte per il mosaico Severini a realizzare il mosaico che decorerà la tomba di Franco Cosimo Panini nel cimitero di Maranello. L’editore modenese, fondatore dell’omonima casa editrice e celebre in tutto il mondo per la sua fortunata attività nel campo delle figurine per ragazzi, è morto nel 2007. I familiari, la moglie Emilia, presidente onoraria della casa editrice, e i quattro figli, hanno preso i primi contatti con la scuola oltre due anni fa. Dopo diversi incontri, si è deciso per un’opera in mosaico di 143 per 316 centimetri che rappresenta una reinterpretazione del Cristo Pastore di Galla Placidia. A seguire il progetto saranno tre insegnanti della scuola ravennate: Felice Nittolo, Daniela Caravita e Giovanni Gardini. “Abbiamo avuto due incontri con la moglie di Panini – racconta il dirigente scolastico Marcello Landi – e dopo un approfondito confronto e scambio abbiamo raggiunto il risultato del progetto finale. L’accordo è già stato siglato e i lavori dureranno circa un anno. A fare da tramite tra il Severini e la famiglia Panini è stato un gallerista di Modena che, spiega Landi, “aveva visto alcuni lavori realizzati dai ragazzi”. Ma convincere Emilia Panini e la sua famiglia a rivolgersi all’istituto d’arte non deve essere stato difficile, visto l’amore che hanno sempre dimostrato per l’arte musiva. Due preziosi volumi della collana ‘Mirabilia Italiae’ della Panini, sono infatti dedicati ad altrettanti gioielli ravennati: il Mausoleo di Galla Placidia e la basilica di San Vitale. “Il pannello – conclude Landi – verrà montato nella tomba del cimitero di Maranello. Si tratta di una struttura rettangolare con un lungo corridoio al termine del quale verrà collocato il Cristo Pastore. Il lavoro degli studenti verrà organizzato in turni. Alcuni saranno impegnati anche fuori dall’orario scolastico”. La scuola non può, ovviamente, farsi pagare per i lavori che realizza. Il committente quindi coprirà le spese per i materiali e contribuirà con una cifra che servirà a istituire una serie di borse di studio a favore degli studenti.

Il Resto del Carlino, 28 novembre 2011