I mosaici del Liceo Artistico di Ravenna all’EXPO 2015 – 

La proposta di organizzare possibili iniziative legate a EXPO 2015 e di conseguenza al tema dell’Albero della Vita, concept di riferimento del Padiglione Italia alla Manifestazione di Milano, sorge dall’idea di Marcello Landi, Saturno Carnoli e Giovanni Fanti con il preciso obiettivo di arricchire l’esperienza emozionale dei visitatori del vivaio Italia e delle sue eccellenze infondendo la curiosità necessaria ad ampliare il loro percorso di viaggio in Italia con mete come Ravenna e Otranto, storici affacci sul mare Adriatico.

Il Progetto, dal titolo le Porte d’Oriente – Tessere di Sapienza nell’Albero della Vita, già siglato con lettera d’intenti sottoscritta lo scorso aprile tra i Comuni di Ravenna e Otranto, si presenta come il naturale proseguimento degli interventi che, nel recente passato, hanno visto coinvolte le maestranze ravennati nel restauro del mosaico pavimentale della cattedrale di Otranto, come nella realizzazione della grande piazza in mosaico per il Parco della Pace di Ravenna raffigurante l’Albero della Vita.

Le attività previste dal progetto spaziano dall’organizzazione di un convegno scientifico di carattere nazionale, a Ravenna, alla produzione in copia dei mesi del mosaico pavimentale della Cattedrale di Otranto raffigurante l’Albero della Vita, progettato dal monaco basiliano Pantaleone, da esporre alla Manifestazione EXPO 2015, che potranno, in seguito, essere esibiti nelle principali capitali del mondo per promuovere Otranto e Ravenna.

Il tema dell’Albero della Vita ricorre tra i progetti della scuola ravennate fin dalla fine degli Anni ’80, da quando un gruppo di ex-allievi, guidati da Carlo Signorini, ex-alunno dell’Istituto d’Arte per il Mosaico di Ravenna, trasferisce le proprie competenze a Otranto per allestire il cantiere di restauro del pavimentale della Cattedrale cittadina. Pochi anni dopo, nel 1986, un altro gruppo di ex-allievi, chiamati dall’Associazione Internazionale Mosaicisti Contemporanei, curano la realizzazione del mosaico pavimentale raffigurante l’albero della vita di oltre 300 mq su progetto di Mimmo Paladino per il Parco della Pace di Ravenna.

Un tema di cui Ravenna porta segni antichi, nelle volute raffigurate nei bassorilievi e nei mosaici parietali delle basiliche bizantine e dei mausolei della città, un tema simbolo di prosperità e vigore spirituale, al quale anche Gustav Klimt, durante il suo soggiorno a Ravenna nel maggio del 1903, si ispirò per i suoi numerosi alberi della vita.

Ora, nel 2015, in occasione dell’EXPO, gli studenti delle Classi 3F e 5F dell’Istituto d’Arte per il mosaico – Liceo Artistico “P.L. Nervi – G. Severini” di Ravenna con il coordinamento dei proff. Elena Pagani e Felice Nittolo, hanno realizzato i primi manufatti in mosaico, due particolari raffiguranti i mesi di febbraio e settembre. Le esperienze degli allievi di ieri si trasmettono a quelle degli allievi di oggi per infondere sicurezza sulla scelta dei materiali e delle modalità di esecuzione per la realizzazione di copie fedeli all’originale come richiede la tradizione ravennate che, da sempre, si distingue per l’attenzione verso le scelte attuate dagli antichi maestri.

Settembre per EXPO

Il progetto, in collaborazione anche con RavennaFestival al quale si affiancherà, in luglio, il Concerto delle Vie dell’Amicizia di Riccardo Muti, sull’onda della visione dell’Inferno tratta da fonti condivise da Pantaleone e da Dante, al quale è dedicato il Festival 2015, è stato presentato ufficialmente il 21 gennaio 2015 a Ravenna con una conferenza stampa alla presenza del prof. Vittorio Sgarbi, responsabile per le arti visive dell’EXPO e Cristina Mazzavillani Muti.

Le opere esposte saranno inserite in un percorso didattico con laboratori dimostrativi, arricchito da materiali inediti e finalizzato alla ricerca di ulteriori risorse per completare l’intera collezione dei mesi. Lo stesso Sgarbi, nel suo intervento alla Conferenza Stampa, ha esortato i soggetti coinvolti a riprodurre tutto il mosaico pavimentale raffigurante l’albero della vita, per aumentare il grado di visibilità dell’opera in ambito Expo e l’interesse turistico verso Ravenna e Otranto.

Il progetto, selezionato anche nell’ambito progettoscuole del MIUR per EXPO, è stato documentato con riprese fotografiche e video finalizzate alla realizzazione di una presentazione multimediale che illustrerà tutte le fasi di esecuzione delle opere. Sarà presentato in più riprese nell’ambito della Manifestazione EXPO Milano 2015 inaugurata il 1° Maggio 2015 dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Coordinatore generale prof. Marcello Landi

Docenti referenti proff. Elena Pagani e Felice Nittolo.

CONFERENZA STAMPA –Le Porte d’Oriente – Tessere di Sapienza nell’Albero della Vita. Ravenna / Otranto / Milano – 21 gennaio 2015

Mercoledì 21 Gennaio 2015 alle ore 16:00, a Palazzo Rasponi dalle Teste – Piazza J. F. Kennedy 12 a Ravenna, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Progetto del Liceo Artistico di Ravenna per EXPO 2015, con il Patrocinio condiviso dei Comuni di Ravenna e Otranto e in collaborazione con Ravenna Festival e Accademia di Belle Arti di Ravenna dal titolo Le Porte d’Oriente – Tessere di Sapienza nell’Albero della Vita.

Il progetto prevede la realizzazione, da parte degli allievi della scuola, delle prime due copie di particolari del mosaico pavimentale dell’Albero della Vita della Cattedrale di Otranto, raffiguranti i mesi di febbraio e settembre. L’idea di ripercorrere il nesso culturale che intercorre tra Ravenna e Otranto attraverso il tema dell’Albero della Vita, concept di riferimento del Padiglione Italia all’EXPO 2015, nasce dall’idea di Marcello Landi, Saturno Carnoli e Giovanni Fanti, di arricchire l’esperienza emozionale dei visitatori del vivaio Italia (Padiglione Italia – EXPO 2015 – Milano) e delle sue eccellenze infondendo la curiosità necessaria ad ampliare il loro percorso di viaggio in Italia con mete come Ravenna e Otranto, storici affacci sul mare Adriatico.

Alla presentazione sono intervenuti il Vice Sindaco Giannantonio Mingozzi, il prof. Vittorio Sgarbi responsabile per le arti visive dell’EXPO 2015, Cristina Muti Mazzavillani e il Dirigente Scolastico del Liceo Artistico Marcello Landi che ha spiegato il significato iconografico e le origini del mosaico pavimentale della Cattedrale di Otranto e le sue analogie con il patrimonio culturale della città di Ravenna sotto il profilo artistico e iconografico. Presenti alla conferenza gli allievi della scuola e ad alcuni ex-allievi che hanno partecipato ai restauri del mosaico pavimentale all’interno della Cattedrale di Otranto alla fine degli Anni ’80.

Cristina Mazzavillani Muti, direttore artistico di Ravenna Festival, ha anticipato che il tema della manifestazione quest’anno sarà il 750° anno dalla nascita di Dante e che il soggetto dell’albero della vita compare anche nella Divina Commedia e, indubbiamente, nonostante l’assenza di documenti, che ci sia un legame tra l’opera dantesca e i soggetti raffigurati in alcuni registri iconografici del pavimentale di Otranto. Non esclude che il concerto delle Vie dell’Amicizia del Maestro Riccardo Muti non approdi, quest’anno, proprio vicino alla Cattedrale otrantina.

Il prof. Vittorio Sgarbi, responsabile per le arti visive dell’EXPO, sollecitato dal Vice Sindaco, si è esposto pubblicamente dichiarando la propria disponibilità a trovare idonea collocazione ai mosaici tra tre possibili luoghi: al Padiglione Eataly – I tesori d’Italia, uno dei padiglioni culturali a cura di Vittorio Sgarbi per EXPO 2015, o all’interno di uno dei palazzi milanesi inseriti nel percorso artistico suggerito ai visitatori, inoltre ha esortato i soggetti coinvolti a riprodurre tutto il mosaico pavimentale raffigurante l’albero della vita, per aumentare il grado di visibilità dell’opera in ambito Expo e l’interesse turistico verso Ravenna e Otranto.

Nel frattempo, in via Pietro Alighieri, 8, alla Sede Severini del Liceo Artistico, si stanno intensificando i lavori di realizzazione delle prime due opere da parte degli allievi del Corso di Mosaico coordinati dai Proff. Elena Pagani e Felice Nittolo. Infatti, in concomitanza con la presentazione del progetto, sono iniziati i laboratori pomeridiani di potenziamento delle competenze e ogni mercoledì pomeriggio gli allievi partecipanti si ritrovano, insieme ai loro insegnanti, per continuare il lavoro delle grandi copie pavimentali.

Tutti i mercoledì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30 fino alla fine di aprile è possibile visitare i laboratori di mosaico della Sede di Via Pietro Alighieri, 8, e vedere i lavori in corso per l’EXPO 2015.

Conferenza Palazzo rasponi Albero della Vita - Ravenna - Otranto

Albero della Vita – Ravenna/Otranto – prof. Marcello Landi