Durante il Collegio Docenti svolto al Liceo Artistico di Ravenna il 12 Marzo 2015, è stata ricordata la figura di Alberto Burri nel Centenario della sua nascita il 12 marzo 1915. Ci si è soffermati sulle qualità artistiche del grande artista. Si è riflettuto su come una delle sue opere più importanti, l’ultima da lui realizzata, la scultura Grande Ferro R che venne installata al Palazzo delle Arti e dello Sport “Mauro De André” di Ravenna nel 1991, sia in condizioni di abbandono e di degrado, usata nelle funzioni più improprie (come parcheggio o come supporto per adesivi di vario tipo). Nel giorno del Centenario della nascita dell’artista, l’opera è stata addirittura inserita all’interno di un capannone fieristico, snaturandone il senso e il contesto, nonchè modificando l’intento e il pensiero stesso del suo creatore che ne prevedeva la collocazione in un grande spazio all’aperto. Tutto il mondo ci invidia questo grande artista e, mentre il Guggenheim di New York organizza una grande mostra delle sue opere, la Fondazione Burri a Città di Castello propone una mostra sul rapporto tra Burri e Piero della Francesca, l’Expo di Milano si dimentica di lui e anche Ravenna non fa meglio dimenticando di avere una delle sue opere più importanti in uno degli spazi pubblici cittadini. Incredibile il disinteresse culturale della città nei confronti del proprio patrimonio artistico e nei confronti di un grande artista che con la sua opera ha, come pochi altri, influenzato l’arte del ‘900.

Nei giorni successivi gli alunni e gli insegnanti del Liceo Artistico si sono recati in visita alla scultura per alcune lezioni in loco sulla figura dell’artista, sulla sua storia e sull’importanza che ha la sua opera nell’arte italiana.

Dirigente Scolastico Marcello Landi

DSCN7977