Gli studenti del Liceo Artistico di Ravenna manifestano la loro solidarietà alle vittime dell’attentato a Tunisi – Museo del Bardo

Oggi, sabato 21 marzo 2015 alle ore 9.30, nella Sede della scuola in via Pietro Alighieri, 8, alla presenza del Vice Sindaco del Comune di Ravenna Giannantonio Mingozzi, di Linda Kniffitz e della Dirigente dott.ssa Maria Grazia Marini in rappresentanza del MAR Museo Arte Ravenna, gli studenti, i docenti e il Dirigente Scolastico prof. Marcello Landi del Liceo Artistico “P.L. Nervi – G. Severini” hanno manifestato la loro solidarietà verso le vittime dell’attentato a Tunisi – Museo del Bardo.

La manifestazione si è svolta nella sede storica dell’Istituto d’Arte per il Mosaico “G. Severini” dove sono conservati i rilievi dipinti dei mosaici bizantini e romani patrimonio dell’archivio della scuola, tra i quali numerosi rilievi e copie dei mosaici romani tunisini conservati al Museo del Bardo di Tunisi, teatro dell’efferata violenza, che saranno, per l’occasione, esposti al pubblico nella Galleria Permanente Antonio Rocchi.

Il Vicesindaco ha esortato i ragazzi a sostenere l’importanza della cultura, motivo della presenza di quelle persone alle quali il caso ha riservato un drammatico destino. Il Preside prof. Landi ha ricordato i gravi fatti che si sono succeduti nella stessa settimana in cui abbiamo assistito anche al fenomeno dell’eclissi citando l’opera del 1947 Eclisse della ragione, scritta da Max Horkheimer, celebre filosofo della Scuola di Francoforte, per richiamare l’attenzione dei ragazzi sull’uso della ragione per contrastare l’emergere di comportamenti devianti e contrastanti con i principi di libertà. Maria Grazia Marini ha salutato i ragazzi esortandoli a continuare nel loro percorso artistico perché con l’arte che si possono far valere le proprie idee senza sconfinare negli atti criminali costati la vita a 23 persone tra cui 4 nostri connazionali.

Ravenna, 21 marzo 2015

Dirigente Scolastico Marcello Landi

diana cacciatrice - museo del bardo