Al Liceo Artistico “Nervi – Severini” di Ravenna uno sportello per ascoltare e aiutare genitori e ragazzi con disturbi specifici di apprendimento

 

Al Liceo Artistico “Nervi-Severini” di Ravenna, si rinnova, anche in questo anno scolastico 2016-2017, l’esperimento dello “sportello DSA”, luogo e punto di incontro e ascolto autogestito dai genitori di alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA).

L’iniziativa – che nello scorso anno scolastico ha incontrato apprezzamento e gradimento di famiglie, studenti e insegnanti – si propone di fornire utili indicazioni ai genitori, suggerimenti e strumenti ai ragazzi e di aprire un dialogo costante con i docenti per migliorare l’approccio didattico e la capacità di intervento.

La disponibilità dell’istituzione scolastica a proseguire la sperimentazione è stata espressa dalla Dirigente del Liceo Prof.ssa Mariateresa Buglione, in accordo con gli insegnanti di sostegno e con l’intero Collegio Docenti.

Lo “sportello”, gestito da volontari dell’Associazione Italiana Dislessia di Ravenna, sarà attivo in un’aula della sede “Nervi” (Via Tombesi dall’Ova 14  ) il terzo sabato di ogni mese dalle ore 10 alle 12 a partire dal corrente  mese novembre 2016

I ragazzi con disturbi specifici di apprendimento –che, ad un’osservazione superficiale, apparirebbero svogliati, distratti, poco profittevoli – in realtà si trovano ad affrontare difficoltà di grande rilievo ( difficoltà di lettura, scrittura o calcolo, lacune mnemoniche e a volte anche scarso coordinamento motorio). Nulla che limiti la loro intelligenza, ma molto che ostacola l’apprendimento se non puntualmente  assistiti dalla famiglia e dagli insegnanti e dotati di strumentazioni e/o approcci che aiutino a superare il gap.

I genitori AID affermano: “Il successo ottenuto dallo sportello di ascolto ci sprona a continuare su questa strada. Offriamo tutta la nostra esperienza e la nostra voglia di combattere affinché ci possa essere un “ponte” tra scuola e famiglie con ragazzi DSA, per far sì che i nostri figli non “mollino” la scuola, ma possano anche loro riuscire a realizzare i propri sogni”

 

2/11/2016

Liceo Artistico “Nervi – Severini”  Ravenna